14 apr 2016

Guida alla Fake Calligraphy - Esercizi con una semplice MATITA!

Voi che siete innamorate dell'effetto del brush ma non sapete da dove iniziare per riprodurlo...leggete questo post!! Iniziamo dicendo che il contrasto tra tratti spessi e tratti sottili che viene chiamato fakecalligraphy o effetto brushlettering, è la riproduzione di ciò che avviene usando pennino ed inchiostro. Se non siete amanti del vintage però potete cimentarvi con dei semplici esercizi e prendere confidenza con la tecnica, una volta compreso come fare sarete in grado di *fakecalligraphare* con qualsiasi strumento!





LA TEORIA
I tratti discendenti sono quelli più spessi, mentre i tratti ascendenti sono i più sottili.

LA PRATICA
Utilizzando un pennino, un pennello, un brushpen o una semplice matita dovrete "solo" abituare il vostro cervello (o cervellino in alcuni casi, per esempio il mio!!) e la vostra mano di conseguenza, ad esercitare una maggiore pressione quando si trova a segnare dei tratti che vanno in giù, ed a diminuire la pressione quando segna i tratti verso su!






Tutto qua ora direte!?! Non vi sto prendendo in giro... ma garantisco che è più facile a dirsi che a farsi! Ma come per tutte le cose, il segreto è la pratica!!! All'inizio potrete sentirvi molto sconfortate, ma se continuerete ad esercitarvi i risultati non tarderanno ad arrivare!


Abbiamo testato alcune matite con mine di durezza differenti per potervi consigliare quale, secondo noi, è più adatta per esercitarvi. Il risultato che otterrete vi stupirà!!
Le matite che abbiamo provato sono  H - 2H - HB - 2B - 4B. La scala di durezza si divide principalmente in H o B, la prima sta per HARD quindi una mina dura, e la seconda per BLACK cioè una mina morbida; F invece indica il FINE POINT cioè la consistenza più equilibrata tra i due, una via di mezzo in sostanza.


Utilizzando una matita con una mina più morbida, avrete un contrasto più evidente tra i tratti ascendenti e quelli discendenti non avendo grossi problemi nel gestire le linee con minore pressione. Perchè il vero problema quando utilizzate un pennello o un brushpen con punta molto sottile è proprio riuscire ad esercitare la minore pressione possibile senza perdere stabilità. La matita in questo senso vi sarà utilissima per imparare a controllare proprio questo aspetto, principalmente perchè a differenza del pennello o del brushpen siete già amici e sapete usarla!! Il vostro cervellino (vedi sopra) è quindi a proprio agio con uno strumento familiare!


Se l'argomento vi interessa restate sintonizzate su lavagnettiamoTV ed avrete piacevolissime sorprese!!! E non perdete mai di vista la *socialitudine*!! Vi aspettiamo su fb, ig, pinterest & family!

Nessun commento:

Posta un commento